Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Vernice Progetti | 25/09/2018

Scroll to top

Top

ORIZZONTI VERTICALI – Arti sceniche in cantiere. GENERAZIONI A CONFRONTO

ORIZZONTI VERTICALI – Arti sceniche in cantiere. GENERAZIONI A CONFRONTO

“Orizzonti Verticali – Arti sceniche in cantiere” presenta la sua quarta edizione. Il festival diretto da Tuccio Guicciardini e Patrizia De Bari sarà in programma a San Gimignano e Poggibonsi (Siena) dal 6 al 10 luglio 2016 e offrirà cinque giorni di teatro, danza, performance, musica, scrittura, poesia, incontri letterari, incontri tra artisti, operatori e pubblico, workshop e radio walk show.

Come oramai dalla sua nascita, il filo conduttore di Orizzonti Verticali sarà il confronto generazionale declinato a livello artistico.

«Crediamo fermamente – spiegano Tuccio Guicciardini e Patrizia De Bari – che ricercare le connessioni tra artisti di diverse generazioni e i diversi linguaggi dell’arte scenica – e quest’anno anche della letteratura – sia un passaggio necessario per la futura “ricerca” del teatro, della danza e di tutte le arti performative. Una contemporaneità immersa nell’intricato panorama del sistema teatrale italiano, che da poco si sta ricostruendo con nuovi assetti e nuovi equilibri istituzionali».

«Stiamo vivendo – aggiungono – un’epoca che ci vede, come sempre, “resistere” per alimentare la creatività e le voci del nostro contemporaneo così difficilmente sostenibile. Siamo quindi convinti che proporre un programma volutamente “caotico”, all’apparenza incongruente, possa favorire positivamente la ricerca di quelle “identità” artistiche che meritano di essere ascoltate, viste, assaporate, e che contribuiscono a far proseguire quell’influenza indispensabile alla nostra crescita come individui, come cittadini “pensanti” appartenenti a questa società in continua trasformazione».

Contaminarsi, confrontarsi, rileggere la propria storia, confutare teorie, rileggersi, riflettersi in vari corpi e parole è una strada per chiarire il cammino delle arti che attraverso l’indagine, le contaminazioni e il confronto, anche duro, si rinnovano con nuove idee, nuovi linguaggi, nuove energie.

Il festival da quest’anno sarà arricchito dall’attiva collaborazione al progetto OV di Fondazione Fabbrica Europa per le Arti Contemporanee. Preziosa partecipazione che accresce notevolmente la struttura del Cantiere di arti sceniche rafforzando così le fondamenta di un’operazione culturale importante per tutto il territorio.

Sarà quindi un programma ricco di proposte originali e novità: le prime regionali di “Antigone in Exilium” della compagnia colombiana Teatro Cenit, spettacolo coprodotto da La Mama New York, del concerto per violoncello di Julia Kent e della nuova produzione della Piccola Compagnia della Magnolia “Butterfly 1983”. Le produzioni OV: “L’insolito caso di un avvocato e del suo committente” e “La Vasca” di Alfonso Diego Casella. La danza con il Junior Balletto di Toscana_Gruppo Antitesi, Luigi Repetto e la danza urbana che vedrà coinvolti giovani coreografi italiani con la costituzione del “Cantiere Danza OV”. L’allestimento site specific di un cult del teatro italiano come “Roccu u stortu” di Fulvio Cauteruccio e la presenza di un intramontabile “Arlecchino” come Ferruccio Soleri. Le prestigiose collaborazioni produttive con il Festival Internazionale della Poesia di Genova con Claudio Pozzani e l’Accademia Chigiana di Siena. La contemporaneità della musica elettronica dei compositori e performer Andrea Mancianti, Andrea Biagioli e Roberto Pugliese e gli interventi, annualmente presenti, di Luca Scarlini e Carlo Infante. In questa edizione sarà dedicata a Paolo Poli una mostra curata da Sandro Avanzo e allestita con materiali provenienti dal suo archivio privato. Verranno esposti materiali del tutto sconosciuti. Si tratta del primo omaggio che la Toscana rende al grande attore recentemente scomparso. A Poggibonsi il 6 e 7 luglio, sarà aperto, per la prima volta, uno sguardo approfondito alla letteratura con il progetto Ri-Generazioni, curato da Dario Ceccherini_Associazione La Scintilla. Giovani scrittori e poeti si incontreranno, si “leggeranno” e si relazioneranno con i loro “maestri”.
Orizzonti Verticali è un progetto, nato nel 2013 a San Gimignano, curato dalla Compagnia Giardino Chiuso, con il contributo di Regione Toscana, Comune di San Gimignano, Comune di Poggibonsi, e il sostegno della Cassa di Risparmio di Firenze e della Fondazione Fabbrica Europa. All’interno del cartellone di eventi “Accade d’Estate” a cura dell’amministrazione comunale di San Gimignano.
1466758524_13411714_527075430826171_3754063785470224724_o