Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Vernice Progetti | 25/09/2018

Scroll to top

Top

Advocata Senensium

Advocata Senensium

In occasione del Palio di agosto la Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Vernice Progetti Culturali propongono ancora una volta un’esposizione legata alle tradizioni cittadine con opere provenienti dal territorio, nell’ambito della strategia di valorizzazione del ricco patrimonio storico e culturale senese. Dopo la mostra di luglio legata al culto della Madonna di Provenzano, che ha registrato importanti apprezzamenti, dall’8 al 12 agosto 2016 sarà ancora una volta protagonista il tema religioso del Palio dedicato alla Vergine, Regina, madre di Siena e del suo antico Stato, con l’esposizione “Advocata Senensium” presso l’Anticappella di Palazzo Sansedoni (con ingresso libero).
L’ “Advocata Senensium”
Il culto per la Vergine, l’Advocata Senensium, ebbe la sua consacrazione definitiva nel voto fatto dai cittadini senesi nel 1260, prima della celebre battaglia di Montaperti, che avrebbe visto i Senesi piegare le truppe fiorentine, militarmente più numerose. La vittoria che seguì fece sì che i senesi riconoscessero per sempre nella Vergine la loro patrona per eccellenza, come insegnano le immagini della Maestà dipinte da Duccio per la Cattedrale (1311) e da Simone Martini per il palazzo Pubblico (1315). Ancor prima di Montaperti la principale festa dell’anno liturgico senese era la ricorrenza dell’Assunzione di Maria di mezz’agosto celebrata – anche oggi com’era molti secoli fa – con l’offerta dei ceri e dei censi.

Le opere in mostra
Il soggetto dell’Assunta nella pittura senese tra tardo medioevo ed età moderna è presente nei tre dipinti provenienti dalla Pinacoteca Nazionale di Siena, facente parte del Polo Museale della Toscana, che saranno esposti a Palazzo Sansedoni. Si tratta di una preziosa tavola di Sano di Pietro (1405-1481) che rende omaggio ad un grande affresco di Simone Martini, un tempo dipinto sull’Antiporto di Camollia, che fu venerato da un giovane San Bernardino. Quel perduto affresco fu un modello per i pittori senesi che, con la maniera moderna, si aprirono a nuove forme compositive come dimostrano anche i due dipinti, dedicati sempre all’Assunta, di Arcangelo Salimbeni (1530-1579) e del Maestro del desco Chigi Saracini anch’essi presenti nella rassegna “Advocata Senensium”.
In questo contesto è eccezionale il ritrovamento, grazie ad un collezionista privato, di una placchetta datata 1554, anno che vide l’inizio delle tragiche vicende che avrebbero condotto alla fine della Repubblica senese. Il prezioso oggetto, che sarà possibile ammirare in mostra, raffigura la Vergine Assunta in cielo a proteggere Siena e replica un incisione pubblicata ne “La sconficta di Montaperti” di Lanzillotto Politi (1502) rarissimo volume anch’esso esposto.

Scarica qui il catalogo della mostra.

Ingresso libero
Dall’8 al 12 agosto ore 10 – 13.30 e ore 15-18
Palazzo Sansedoni – Banchi di Sotto, 34 – Siena
Per informazioni: Vernice Progetti Culturali 0577 22 6406
info@verniceprogetti.it